Category Archives: luoghi da visitare

  • -

nuove nascite al Bioparco di Roma

Tags : 

ECCO LE NUOVE NASCITE AL BIOPARCO DI ROMA

Agosto è un mese di nascite per il  Bioparco di Roma. una nuova occasione per famiglie e bambini per ammirare dal vivo questi deliziosi animali e imparare divertendosi dalla natura che ci circonda. Caccia ai misteri, curiosità e stranezze del mondo animale. Al Bioparco di Roma  i bambini possono divertirsi come una vera caccia al tesoro attraverso le numerose postazioni dislocate nel parco per esplorare  più da vicino il mondo animale!

l’11 Agosto fiocco azzurro al Bioparco di Roma con la nascita di due cuccioli ; esemplari originari del Sud America;  di Tamarino Imperatore.

Si tratta di una specie di scimmie davvero simpatiche e particolari la cui caratteristica è quella di avere dei vistosi baffi bianchi curvati verso l’alto, come si portavano ai tempi antichi nelle famiglie reali e imperiali. Infatti è proprio questo l’origine del suo nome.  La scimmia infatti deve la sua denominazione a Guglielmo II, imperatore della Germania che aveva dei baffi davvero molto simili. Così gli zoologi che scoprirono per la prima volta questa specie di scimmie, pensarono bene di dargli l’appellativo di “imperatore”. E così il nome fu per sempre impresso negli archivi. 

NATI DUE GEMELLI DI TAMARINO IMPERATORE: E’ FESTA AL BIOPARCO DI ROMA 

E’ davvero un evento straordinario la nascita di due gemelli di Tamarino Imperatore, importante soprattutto per la salvaguardia di queste scimmie tra le più piccole al mondo e  originarie del Sud America. Anche nella loro età adulta arrivano al massimo a pesare mezzo chilo e raggiungono una altezza massima che si avvicina ai  40 centimetri, coda compresa. I due cuccioli di scimmia sono venuti al mondo lo scorso 11 agosto dopo cinque mesi di gestazione, da quel momento la mamma Sissi li allatta ogni due o tre ore, mentre ad accudirle i neonati è il papà Franz, entrambi allevati in cattività all’interno del Bioparco di Roma. Non è ancora possibile stabilire il sesso dei fratellini, nati gemelli come solitamente accade per questa specie di mammifero.

I cuccioli  e la mamma sono seguiti e curati con la massima attenzione dallo staff zoologico e veterinario del Bioparco grazie all’impegno internazionale per la conservazione di questa specie di scimmie e di altre specie in pericolo di estinzione ospitati dal Bioparco. Da non mancare la visita a un’altra piccola e variopinta specie di scimmia callitricide, il Tamarino Edipo.

SCOPRIAMO QUALCOSA DI PIU SUL TAMARINO IMPERATORE 

Si ratta di scimmia molto piccola, una Callitrichidae famiglia. La famiglia è composta da più di 40 specie di scimmie rachitici, 17 dei quali appartengono  al Tamarino. Hanno un aspetto insolito, irrequieto e malizioso,  appena li guardate vi strappano un sorriso. fanno sorriso.

La lunghezza del corpo non superiore  normalmente i 25 cm. Pesa circa 300 grammi. Ma la coda mobile e prensile può essere il più lungo corpo dell’ospite.

Nonostante questo suo carattere malizioso, il Tamarino imperatore ha  un aspetto maestoso e serio. E’ un curioso scherzo della natura quello di avergli donato questi baffi lunghi e ritorti che distingue questo tipo di animale e richiama l’attenzione a loro. Ma il colore del mantello nei cuccioli è il più comune: solido, marrone o quasi nero a colori. Sul petto e la testa possono scivolare dei  “nobili” capelli grigi. Il mantello può avere un bronzo chiaro o riflessi dorati. Sorprendentemente, questi piccoli primati, a differenza dei loro parenti, non hanno nelle mani degli artigli affilati e riescono ad arrampicarsi sugli alberi.

Sarebbe difficile immaginare una donna umana che sfoggia con orgoglio i suoi baffi e la barba. Eppure per le femmine di Tamarino è così e possono crescere fino a l’addome. Assume la caratteristica di comunicazione familiare e il comportamento tipico di questi  piccoli primati.

E ora con l’aiuto di Harf la nostra simpatica mascotte fai giocare i tuoi bambini a costruire gli habitat degli animali con il Bioparco di Roma.

Costruisci un hotel per insetti
Divertiti a costruire un bug hotel. Un vero e proprio Hotel per insetti!
Il labirinto dell’orso
Risolvi il cruci puzzle e scopri la parola nascosta!
Il pinguino
Risolvi il crucipuzzle e scopri la parola nascosta!
Come costruire una mangiatoia e
una cassetta nido

Chi non adora i simpatici volatili? Aiutaci a costruire una casetta tutta per loro! 

Cosa mettere in una mangiatoia
per uccelli

li Cosa mangiano gli uccelli? Scopriamolo insieme!
Activity book
Gli enigmi della natura scoprili con questo intrigante percorso.
Il passaporto dei carnivori
Diventa un esperto di animali carnivori! Risolvi gli
enigmi e ottieni il tuo visto di esperto!
Costruisci il modellino – l’elefante!
Stampa e ritaglia l’elefante su di un cartoncino.
Costruisci il modellino – il cactus
Stampa e ritaglia il cactus su di un cartoncino.
Ritaglia e colora la maschera del tuo animale preferito
Stampa e ritaglia un bellissimo  cactus su di un cartoncino.
Il Lupo
Unisci i puntini e disegna e colora il maestoso Lupo .

Cosa aspetti quindi vieni a vivere insieme a noi una fantastica giornata di divertimento insieme con i tuoi bambini. Regalati o regala anche un cofanetto parchi divertimento di Roma Parchibox per  scrivere una nuova pagina del libro della tua famiglia lasciandoci dentro un ricordo indimenticabile. 

scrivici qui e richiedi offerte per biglietti e pacchetti parco+ hotel


  • -

Green pass per Bioparco di Roma

Tags : 

Certificazione verde per accesso ai parchi divertimento

A partire dal 6 agosto – vige l’obbligo per visita ad alcuni parchi del Green Pass  per tutti i visitatori maggiori di 12 anni – come stabilito dal Decreto Legge n° 105 del 23/07/2021.

ATTENZIONE: ad oggi sembra che per visitare i grandi zoo italiani come il Bioparco di Roma, lo ZooSafari di Fasano o il Parco Natura Viva di Bussolengo non sia necessario mostrare il Green pass all’entrata. Questa indicazione può ritenersi valida anche per le Fattorie didattiche con attività per bambini e famiglie alla scoperta degli animali.

Pertanto se ti rechi al Bioparco di Roma non dovrai esibire il Green Pass o certificati vaccinali né per te né per i tuoi bambini di qualsiasi età

Il Bioparco ospita circa 200 specie animali fra mammiferi, uccelli, rettili e anfibi provenienti dai 5 diversi continenti. Divertiti a scoprire le loro origini e la loro storia.

Il Bioparco ha lo scopo di educare, ad avere un rapporto diverso con la natura e a sviluppare comportamenti compatibili con l’ambiente che ci circonda.

E’ l’occasione anche per immergersi nella natura, tra animali e piante e sensibilizzarsi su come alcune attività illegali provochino uccisioni e sfruttamento di alcuni animali fino al rischio dell’estinzione ( commercio  in avorio, zanne di ippopotami, indumenti di pelle etc.

Harf consiglia di dare gli giusti spazi ai bambini e concedere loro ogni tanto una visita ai parchi divertimento con parchi box.

Cosa aspetti quindi vieni a vivere insieme a noi una fantastica giornata di divertimento insieme con i tuoi bambini. Regalati o regala anche un cofanetto parchi divertimento Parchibox per  scrivere una nuova pagina del libro della tua famiglia lasciandoci dentro un ricordo indimenticabile.

scrivici qui e richiedi offerte per biglietti e pacchetti parco+ hotel

I Leoni Marini sono importantissimi ambasciatori della salute del mare. Allo stato attuale vengono spesso  minacciati dal bracconaggio e dall’inquinamento dei mari. La plastica è uno dei principali problemi per l’ecosistema marino: ogni anno entrano nei mari dai 10 ai 20 milioni di tonnellate di plastiche che causano la morte di moltissime specie. Per questo, nell’area didattica è presente una sezione dedicata in  collaborazione del WWF Italia. Sensibilizziamo tutti a produrre comportamenti sostenibili che rispettano il corretto smaltimento dei rifiuti. Inoltre desideriamo sensibilizzare gli esemplari minacciati di estinzione e loro derivati, protetti da leggi internazionali (C.I.T.E.S.).
Conoscere è capire e trasmettere per difendere un patrimonio dell’umanità .

LE REGOLE COVID- 19 PER ACCESSO AL  BIOPARCO

Nel rispetto delle norme vigenti sul distanziamento sociale e per la tutela e la sicurezza di tutti è necessario mantenere la distanza di almeno 1 metro dagli altri (che non siano parte dello stesso nucleo familiare) ed evitare ogni forma di assembramento.

Indossare la mascherina non è più obbligatorio tranne in caso di assembramento dinanzi ai recinti o in qualsiasi altra situazione in cui non sia possibile rispettare il distanziamento minimo. Permane l’obbligo nelle aree al chiuso (rettilario e M.A.C.R.I – Museo Ambiente e Crimine).

Nel rispetto delle norme igienico-sanitarie è richiesto di non toccare le vetrate o altre superfici e di rispettare le limitazioni presenti all’interno del parco.

La visita al parco è un’opportunità per conoscere, capire e di conseguenza rispettare l’ambiente che ci circonda.

Ricordiamo che durante la visita al Bioparco  è vietato:

  • dare da mangiare agli animali, poiché essi hanno una dieta bilanciata da seguire;
  • oltrepassare le recinzioni poiché questo potrebbe costituire pericolo per voi e per gli animali stessi;
  • arrecare disturbo con urla, schiamazzi, rumori molesti;
  • entrare con palloncini, palloni, skateboard, biciclette, monopattini, pattini a rotelle e scarpe contenenti rotelle;
  • accedere all’interno del parco con cani o altri animali al seguito, ad eccezione dei cani guida;
  • battere sui vetri e sulle recinzioni;
  • lanciare oggetti agli animali;
  • accendere fuochi;
  • salire a bordo del trenino con passeggini (disponibilità parcheggio incustodito)
  • entrare nel Rettilario con passeggini (disponibilità parcheggio incustodito)

Il parco è sprovvisto di deposito bagagli e deposito alimenti (valigie, cibo e altri effetti personali).

bioparco di roma animali


  • -

Al Bioparco di Roma aperta la nuova area delle Otarie

Tags : 

Bioparco di Roma la nuova area delle Otarie 

Grande novità al Bioparco di Roma il parco naturalistico della capitale con l’apertura della nuova area delle Otarie della California. Il Bioparco ospita da oggi due vivaci pennipedi che sono stati soprannominati Samantha e Boomer. La coppia di otarie viene ospitata in una vasca ampia e profonda e ampia  dotata di un moderno sistema di filtrazione. Quest’area profondamente restaurata ha sostituito l’antica vasca un tempo occupata dagli orsi bianchi. L’area si trova di fronte allo spazio dei pinguini del Capo, nell’area blu del Bioparco dedicata alla vita marina.

E’ possibile ammirare questi splendidi animali attraverso una grande vetrata e degli oblò, osservandoli  mentre nuotano sotto acqua. E stata inoltre realizzata una ampia sezione didattica dedicata alla biologia e alla sensibilizzazione sulle minacce per gli ecosistemi marini.

La coppia di otarie, dette anche leoni marini, proviene da strutture europee: la femmina, Samantha, è nata nel 2017 e arriva dallo Zoo di Stoccarda, mentre il maschio, Boomer, è nato nel 2016 e proviene dallo Zoo francese Zooparc de Beauval.

I leoni marini sono tra i mammiferi più intelligenti e vociferi, comunicano tra loro attraverso un’ampia varietà di versi come latrati, ringhi e grugniti.

Spesso si tende a fare confusione tra Otarie e foche, diversi tra loro pur avendo alcune caratteristiche in comune. Le differenze più evidenti sono la presenza nel leone marino del padiglione auricolare esterno, assente invece nella foca, e la possibilità per l’otaria di ruotare le pinne posteriori. Possono inoltre sollevarsi sui quattro arti per la locomozione sulla terraferma su cui si muovono camminando, azione impossibile per una foca che sul terreno si muove a piccoli balzi.

Il Bioparco ospita circa 200 specie animali fra mammiferi, uccelli, rettili e anfibi provenienti dai 5 diversi continenti. Divertiti a scoprire le loro origini e la loro storia.

Il Bioparco ha lo scopo di educare, ad avere un rapporto diverso con la natura e a sviluppare comportamenti compatibili con l’ambiente che ci circonda.

E’ l’occasione anche per immergersi nella natura, tra animali e piante e sensibilizzarsi su come alcune attività illegali provochino uccisioni e sfruttamento di alcuni animali fino al rischio dell’estinzione ( commercio  in avorio, zanne di ippopotami, indumenti di pelle etc.

Harf consiglia di dare gli giusti spazi ai bambini e concedere loro ogni tanto una visita ai parchi divertimento con parchi box.

Cosa aspetti quindi vieni a vivere insieme a noi una fantastica giornata di divertimento insieme con i tuoi bambini. Regalati o regala anche un cofanetto parchi divertimento Parchibox per  scrivere una nuova pagina del libro della tua famiglia lasciandoci dentro un ricordo indimenticabile.

scrivici qui e richiedi offerte per biglietti e pacchetti parco+ hotel

I Leoni Marini sono importantissimi ambasciatori della salute del mare. Allo stato attuale vengono spesso  minacciati dal bracconaggio e dall’inquinamento dei mari. La plastica è uno dei principali problemi per l’ecosistema marino: ogni anno entrano nei mari dai 10 ai 20 milioni di tonnellate di plastiche che causano la morte di moltissime specie. Per questo, nell’area didattica è presente una sezione dedicata in  collaborazione del WWF Italia. Sensibilizziamo tutti a produrre comportamenti sostenibili che rispettano il corretto smaltimento dei rifiuti. Inoltre desideriamo sensibilizzare gli esemplari minacciati di estinzione e loro derivati, protetti da leggi internazionali (C.I.T.E.S.).
Conoscere è capire e trasmettere per difendere un patrimonio dell’umanità .

bioparco di roma animali


  • -

vivere un giorno da antico romano a Roma World

Tags : 

Parco Divertimenti Roma World 

In questa calda estate condizionata dal Covid 19, poter divertirsi e rilassarsi all’aria aperta è indubbiamente un’occasione da non mancare. Lasciate perdere le lezioni di storia studiate a scuola, qui è tutto completamente diverso. La storia c’entra ma  solo perché vi accompagna a vivere momenti deliziosi ed emozionanti in un parco divertimenti a Roma alla scoperta di come vivevano i nostri avi e come hanno creato un impero.

Gli appuntamenti imperdibili a Roma World, il parco a tema dell’antica Roma

Vieni a visitare Roma World, a Castel Romano in Via del Ponte di Piscina Cupa, 64. La tua calda estate vivila nel parco a tema dell’Antica Roma, dove oltre a vivere da antico romano potrai essere gladiatore per un giorno, diventare un temutissimo arciere imperiale, impararare a conoscere i rapaci e gli animali della fattoria. Godi delle fresche estate romane  dormendo in un vero e proprio accampamento dell’Antica Roma e assaggiando cibi caratteristici.

Diversi gli eventi estivi in programma: il 7 e l’8 agosto è la volta delle Feriae Augusti, in collaborazione con il Gruppo Storico Romano. Si tratta di un evento dedicato ad Augusto e a tutti gli Imperatori Romani con rappresentazioni sceniche della vita dei Cesari. Potrai assistere ai giochi gladiatori, rituali antichi e festa del vino romano saranno i protagonisti. Il 31 agosto sarà invece la volta di Ritorno alle Origini, il primo trofeo di piazza Romana.

Tanti pizzaioli romani, catapultati indietro di 2000 anni in un accampamento di Legionari, dovranno creare una pizza con gli ingredienti tipici dell’epoca.

I banchetti imperiali aspettano proprio te!

Emozionati a scoprire cosa mangiavano i romani. Tra focacce, Libum Secundum, Offa e Offa Sacra, insalata di polpa di pane e Cacio e torta da rovesciare. Impasti creati con farine di Orzo, Farro, Farine alternative e condite con olive, uova, funghi, miele, pepe, garum e tanti altri ingredienti dell’epoca.

Eventi per tutte le età e per tutti i gusti: concediti un meritato break e una  una vacanza diversa nei sughereti di  Roma World.

Il biglietto è alla inclusive e  consente di usufruire di tutte le attività e gli spettacoli, prova anche il pranzo incluso ovvero ingresso + cibo antica Roma  oppure il pacchetto legionario  che permette di dormire nell’accampamento con colazione al mattino successivo. Gli amanti del campeggio fai da te possono anche portarsi da casa la propria tenda.

Roma world può essere integrato in un cofanetto regalo parchi divertimento.

Sei prontio vivere un giorno da antico Romano? …Che la Storia abbia inizio!

Cosa aspetti quindi vieni a vivere insieme a noi una fantastica giornata di divertimento insieme con i tuoi bambini. Regalati o regala anche un cofanetto parchi divertimento Parchibox per  scrivere una nuova pagina del libro della tua famiglia lasciandoci dentro un ricordo indimenticabile.

scrivici qui e richiedi offerte per biglietti e pacchetti parco+ hotel


  • -

Green pass accesso a valmontone Outlet

Tags : 

Certificazione verde obbligatoria per accesso ad alcuni locali

A partire dal 6 agosto – per accedere a Valmontone Outlet  non hai bisogno di green pass o di tampone ma potrebbe essere necessario  per tutti i visitatori maggiori di 12 anni –  per l’accesso ad alcuni ristoranti come stabilito dal Decreto Legge n° 105 del 23/07/2021.

I centri commerciali  come il  Valmontone Outlet non rientrano nei luoghi che subiranno limitazioni a partire dal 6 agosto. Infatti, per il momento il Governo italiano non si è allineato come invece ha fatto quello francese, relativamente all’introduzione dell’obbligo del green pass per frequentare i luoghi della grande distribuzione
Lo afferma il  Cncc-Consiglio nazionale dei centri commerciali. Infatti dalla lettura del  nuovo decreto sul green pass non si capiva perfettamente se i centri commerciali fossero inclusi o meno tra i luoghi e le attività per entrare nelle quali è necessario esibire, dopo il 6 agosto, il certificato di avvenuta vaccinazione o immunità da malattia pregressa.

 Acquista il biglietto a data aperta al parco di Rainbow Magicland  

GUARDA LE NOSTRE OFFERTE PACCHETTI PARCO+HOTEL

Acquista il biglietto a data aperta al parco di Rainbow Magicland  

oppure regala o regalati un cofanetto parchi divertimento che include anche Rainbow Magicland 

Puoi visitare il Valmontone Outlet acquistando un cofanetto Parchi box che include l’esperienza Rainbow Magicland. Vivilo  con parchibox.

Cosa aspetti quindi vieni a vivere insieme a noi una fantastica giornata di divertimento insieme con i tuoi bambini. Regalati o regala anche un cofanetto parchi divertimento Parchibox per  scrivere una nuova pagina del libro della tua famiglia lasciandoci dentro un ricordo indimenticabile.

scrivici qui e richiedi offerte per biglietti e pacchetti parco+ hotel

Per maggiori informazioni sul Green Pass, compresi eventuali aggiornamenti, ti invitiamo a visitare il sito web del Ministero della Salute(https://www.dgc.gov.it/web/) num. verde info : 800 91 24 91.

CHI E’ ESONERATO DALL’OBBLIGO DI PRESENTARE IL GREEN PASS?

• I bambini sotto i 12 anni sono esonerati dai controlli e possono accedere senza Green Pass.
• L’esenzione viene estesa anche ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica.

Il green pass sarà però richiesto poter svolgere o accedere alle seguenti attività o ambiti a partire dal 6 agosto prossimo:

  • Servizi per la ristorazione svolti da qualsiasi esercizio per consumo al tavolo al chiuso
  • Spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportivi
  • Musei, altri istituti e luoghi della cultura e mostre;
  • Piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso;
  • Sagre e fiere, convegni e congressi;
  • Centri termali, parchi tematici e di divertimento;
  • Centri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, i centri estivi e le relative attività di ristorazione;
  • Attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò;
  • Concorsi pubblici.

    Negozi del Valmontone Outlet

    Non bisogna mostrare il green pass per entrare nei negozi, di qualsiasi dimensione essi siano. Il tempo medio di permanenza all’interno di un’attività commerciale e le difficoltà nel controllo della documentazione che avrebbero coinvolto proprietari e dipendenti di questi esercizi hanno convinto il governo a escludere i negozi dai luoghi al chiuso in cui è obbligatorio mostrare il certificato di avvenuta vaccinazione. E’ necessario però che si osservino scrupolosamente le misure “base” per il contenimento del contagio, ovvero l’utilizzo della mascherina, l’uso di igienizzanti e il rispetto della distanza di sicurezza.

    Centri commerciali e Outlet

    L’obbligo di mostrare il green pass al momento di entrare nei centri commerciali è stato materia di dibattito. Nel governo, sentite le posizioni di esperti e tecnici, si sono confrontate le diverse posizioni. Alla fine si è scelto di non imporre l’obbligo di lasciapassare per l’ingresso ai centri commerciali. Attenzione, però. Nei locali – bar, ristoranti e altri ritrovi in cui vengono serviti cibo e bevande – che si trovano nel Valmontone Outlet nei centri commerciali, per sedersi al tavolo a consumare qualcosa bisogna avere il green pass. Meglio quindi averlo con sé se oltre alle compere ci si vuole concedere una pausa di ristoro all’interno del centro commerciale Valmontone Outlet.


  • -

Rainbow Magicland novità 2021

Tags : 

Rainbow Magicland novità stagione 2021

Al debutto la nuova stagione del Parco divertimenti  di Roma Valmontone Rainbow Magicland.

Rainbow Magicland, grandi entusiasmanti novità per la stagione 2021. all’insegna del divertimento e della magia per grandi e bambini ti  aspettano al Rainbow Magicland. Non perdere questa fantastica emozione prenota ora i tuoi biglietti e i tuoi soggiorni al parco divertimenti di Roma Valmontone Rainbow Magicland. Sicuramente uno dei più bei parchi divertimento del Lazio.

Prevendita e info soggiorni e biglietti qui.

ACQUISTA IL BIGLIETTO DI INGRESSO A DATA APERTA 

SCOPRI I PACCHETTI PARCO+HOTEL

Cosmo Academy novità 2021

Accademia Cosmo Academy, dedicata ai bambini vi da l’importante opportunità di scoprire come passeggiare su Marte. Oppure scoprire come è fatta la Stazione Spaziale Internazionale e  partire per un viaggio attraverso il Sistema Solare. Rainbow Magicland vi porta  fino ai confini dell’Universo puntando dritto al cielo. Si tratta di una struttura di oltre 3mila metri quadrati che nasce attorno al Planetario 4D,  il più grande in Italia ed uno dei più grandi in Europa, Dotato di una  – cupola di 25 metri e 250 posti a sedere ti porterà nel suggestivo mondo dell’Universo.  Nuove proiezioni immersive ad altissima risoluzione in 4k al Cosmo Academy Planetarium. Si inizia con  Lune Bizzarre, un sorprendente tour di esplorazione del Sistema Solare.  C’era una volta il Big Bang, l’affascinante nascita dell’Universo e infine  Astralis, uno spettacolare viaggio tra le stelle.

 Gattobaleno Time Machine novità 2021

Divertiti in uno spettacolare  viaggio nel tempo con Gattobaleno Time Machine. Immergiti nella realtà virtuale e anche con con  visori di ultima generazione per la nuova divertentissima attrazione di MagicLand! A bordo di una tecnologica macchina del tempo e anche  in compagnia di Gattobaleno, la coloratissima mascotte ufficiale del Parco Divertimenti. Adulti e bambini potranno vivere incredibili avventure, in un viaggio emozionante attraverso epoche e luoghi lontanissimi. Si parte  dalla Preistoria all’Antico Egitto fino all’antica Roma, per una giornata da veri centurioni al Colosseo. Volerai nel selvaggio west, tra cowboy e indiani, per poi sorvolare l’immensità della Grande Muraglia Cinese.

Cosa aspetti quindi vieni a vivere insieme a noi una fantastica giornata di divertimento insieme con i tuoi bambini. Regalati o regala anche un cofanetto parchi divertimento Parchibox per  scrivere una nuova pagina del libro della tua famiglia lasciandoci dentro un ricordo indimenticabile.

scrivici qui e richiedi offerte per biglietti e pacchetti parco+ hotel

Rainbow MagicLand, il più grande Parco Divertimenti di Roma è pronto a ripartire in sicurezza nella nuova esplosiva stagione 2021 che durerà fino al 1° novembre per far vivere esperienze indimenticabili a grandi e piccini in uno dei più bei parchi divertimento del Lazio..

Nuovi stringenti protocolli anti Covid.

Sarà prevista la misurazione della temperatura all’ingresso, distanziamento sociale a partire dalle file di accesso, igienizzazione delle mani prima di salire a bordo delle attrazioni. Le  aree ristoro e attrazioni saranno igienizzate ad ogni utilizzo e prenotazione dei posti per assistere agli spettacoli”.

Spettacoli Rainbow MagicLand 2021

Per celebrare il suo decimo compleanno a Rainbow  MagicLand  debutterà il nuovo spettacolo serale Land of Legends. Una spettacolare immersione  nelle colonne sonore e canzoni più leggendarie della musica. Accompagnate da innovativi effetti speciali, fontane danzanti, straordinari giochi di luci e proiezioni olografiche. Un omaggio ai più amati e iconici personaggi di tutti i tempi. Rinnovata anche l’offerta gastronomica del Parco Divertimenti, con un nuovo chiosco dedicato allo street food di pesce e menu da gustare presso i ristoranti.

IO SONO FEDERICA

E QUESTO E’ LO STAFF DI

PARECHITOUR PARCHIBOX

COFANETTI REGALO PARCHI DIVERTIMENTO

Ferragosto e Halloween

Anche l’estate al parco divertimenti di Roma riserva grandi festeggiamenti: a Ferragosto in una settimana ricca di divertimento, con l’imperdibile appuntamento con i fuochi d’artificio, spettacoli e animazioni previsti l’8, il 13-14-15 Agosto. Dal 20 al 29 agosto il ritorno del Beer Fest, con i più celebri brand di birrifici dalle manifestazioni internazionali e locali. La stagione si chiuderà con Halloween, l’evento più terrificante dell’anno. Terrorizzati con orde di famelici zombie, zucche stregate e le attesissime Halloween Horror Nights tutti i sabati di ottobre ed il 31 ottobre.

Orari apertura
Il parco divertimenti MagicLand sarà aperto nel weekend del 19 e 20 giugno, e poi da 26 giugno a 5 settembre tutti i giorni. Dal 11 settembre fino a fine ottobre l’apertura sarà solo nei weekend (sabato e domenica), con chiusura lunedì 1 ° novembre.

Ci saranno 4 differenti orari di apertura. L’apertura sarà sempre alle 10:00 del mattino, mentre la chiusura sarà alle 18:00 in bassa stagione, mentre in alta stagione la chiusura sarà posticipata alle 22:00, 23:00 o 24:00


  • -

luoghi da visitare a Roma per bambini

Tags : 

LUIGHI DA VISITARE A ROMA CON I BAMBINI CON PERCORSI DI EDUTAINMENT

Cari genitori, adorerete visitare Roma con i bambini! Ci sono infatti moltissimi luoghi da visitare pieni di storie da raccontare che faranno impazzire i bambini. Roma è una delle città più iconiche del mondo ed è letteralmente piena di attrazioni culturali di livello mondiale. Roma non è solo musei e chiese,  ci sono tantissime cose da fare a Roma con i bambini. Non avrai problemi a creare un itinerario divertente ed equilibrato per la tua vacanza in famiglia a Roma. Il segreto per una felice vacanza in famiglia a Roma è assicurarsi che ognuno abbia qualcosa che gli piace ogni giorno. È facile trascurare le esigenze dei bambini durante il viaggio, ma anche un piccolo sforzo fa molto. È più probabile che i bambini si comportino bene in Vaticano se c’è la promessa di una visita a un parco giochi di Roma o di un gelato in seguito. Ecco quindi alcuni itinerari proposti dai Viaggi di Adriano dedicate anche ai piccoli visitatori per fargli godere al meglio questa visita speciale. Consigliati per bambini dai 5 anni in su.

PICCOLI GLADIATORI AL COLOSSEO E FORO ROMANO

Scoprite insieme a cosa serviva il Colosseo, chi erano i protagonisti dei giochi gladiatori e com’era la giornata tipo di un Gladiatore.
Una fantastica visita guidata per famiglie con bambini in cui potrete  entrare nel Colosseo e nel Foro Romano, centro della vita della città antica. Così, tra giochi e quiz incentrati sui Gladiatori, sulle loro battaglie e sulle loro storie, insieme scoprirete tutto sul monumento più famoso di Roma e sui suoi guerrieri. Passeggerete per i corridoi del Colosseo proprio come avrebbero fatto gli antichi spettatori romani. Con lo spirito di intrepidi esploratori e con la compagnia di una guida esperta potrete entrare nel cuore dell’antica Roma, il Foro. Lì  ascolterete l’affascinante storia di Romolo e Remo e partecipando a una  originalissima caccia al tesoro che vi porterà a spasso nel tempo.

Le emozioni fanno parte di Noi e possono arrivare quando si riceve un regalo molto gradito. Proprio come accade quando viviamo una fantastica giornata di divertimento magari insieme ai nostri bambini. Regalati o regala anche un cofanetto parchi divertimento con inclusa la visita di Roma con i bambini e Parchi box per  scrivere una nuova pagina del libro della tua vita  lasciandoti dentro un ricordo indimenticabile.

scrivici qui e richiedi offerte per biglietti e pacchetti parco+ hotel

A CACCIA DI FANTASMI TRA CASTEL SANT’ANGELO E IL PANTHEON

Eccovi tutti pronti per un’avventura spaventosa. in questa visita ci vuole coraggio e tanta curiosità, quella che proprio non manca ai bambini. Se credete nei fantasmi e nelle leggende magiche questo è proprio il tour che fa per voi. Beh fatelo il pomeriggio del 31 ottobre. Proprio nel giorno in cui si festeggia Halloween potrete girare per Roma con i vostri bambini e ascoltare misteri e leggende legate a spettri e fantasmi.  Attraverso giochi e indizi da risolvere scoverete i loro nascondigli, i luoghi segreti. Una visita da veri audaci con tanti racconti e leggende da ascoltare. E, naturalmente, fate vestire i vostri bambini a tema Halloween!!!!

DETECTIVE TOUR TRA FORI E COLOSSEO

Lattanzio è stato catturato con l’inganno dall’Imperatore Tito. Portato a Roma, ora si trova a dover fronteggiare un temibile gladiatore sannita: Dardano. Può contare solo su di voi per evitare lo scontro e diventare un uomo libero. Siete pronti ad aiutarlo in questa avventura, tra i Fori imperiali e il Colosseo, affrontando ardue prove e risolvendo un caso enigmatico? Tranelli, intuizioni, sorprese e colpi di scena ti aspettano.
Colosseo e Fori saranno visitati esternamente.

PICCOLI INVESTIGATORI AL PARCO DEGLI ACQUEDOTTI

Sapete come amavano passare il tempo libero i romani? Dove si ritrovavano e che posti amavano frequentare? Insieme scopriremo tante piccole curiosità su di loro. Chi erano? Che leggevano? Cosa mangiavano? Come si vestivano?
Vivrete le gesta e la vita degli antichi romani, adotterete un nome latino creando il simbolo della vostra famiglia ( la gens) esplorando il parco. Scoprirete così come funzionavano gli acquedotti nell’antica Roma.


  • -

misteri di Roma luoghi da visitare

Tags : 

MISTERI DI ROMA, LUOGHI ASSOLUTAMENTE DA VEDERE SE VISITI ROMA

Come molte città europee e forse di più, anche Roma ha i suoi misteri. Luoghi che testimoniano aneddoti, accadimenti e che sono intrisi di leggende e  storie da raccontare. Affrontiamo quindi le varie tappe di luoghi insoliti che esulano dalle normali vie trafficate del turismo classico. In questo articolo affrontiamo alcuni luoghi semplicemente curiosi e successivamente parleremo di musei, cripte e negozi singolari. Insieme, costituiscono delle vere e proprie attrazioni di Roma  a volte tendenti all’esoterismo.

MISTERI DI ROMA, L’OSPEDALE O CLINICA DELLE BAMBOLE

E’ il caso di  un negozio molto particolare situato proprio vicino a Piazza del popolo. Dalla vetrina che si mostra vetusta, si scorgono al suo interno molte teste di bambola rotte messe l’una accanto all’altra. Frammenti di braccia e di gambe e moltissimi occhi di vetro. Si tratta di un vero e proprio ospedale delle bambole. E’ un laboratorio di riparazione che, fra le evidenti difficoltà dall’epoca moderna, è attivo a Roma da più di  60 anni.

Ma non passateci di notte, per non rivivere i temi horror del film di Chucky “La Bambola Assassina”. Il laboratorio artigianale è specializzato in riparazione di bambole ,oggetti in porcellana e antichità. Entrandoci, si percepisce l’odore acidulo della colla usata per le riparazioni ma ha il profumo di antico e di particolare. In tema di riciclo e di recupero, alimentato dalla passione questa bottega artigianale è quanto mai di moda e trasmette l’amore di chi vuole restaurare e ridare vita.

Le emozioni fanno parte di Noi e possono arrivare quando si riceve un regalo molto gradito. Proprio come accade quando viviamo una fantastica giornata di divertimento magari insieme ai nostri bambini. Regalati o regala anche un cofanetto parchi divertimento con inclusa la visita di Roma con Parchi box per  scrivere una nuova pagina del libro della tua vita  lasciandoti dentro un ricordo indimenticabile.

scrivici qui e richiedi offerte per biglietti e pacchetti parco+ hotel

COME CERCARE MARIA PE’ ROMA: IL PASSETTO DEL BISCIONE

Ci trasferiamo a Campo de’ Fiori  e proprio mentre ammiriamo la bellissima statua di Giordano Bruno andiamo alla ricerca di altri misteri di Roma da raccontare. Ed eccoci attraversare un passaggio semi nascosto che mette in comunicazione Piazza del Biscione con Via di Grottapinta. Il Passetto del Biscione è in realtà un camminamento coperto presente lì da almeno 2000 anni. Infatti durante l’Impero romano, era uno dei passaggi che portava alla cavea del Teatro e ne ha di storie da raccontare!

Durante il medioevo vennero realizzate in quel luogo le chiese di Santa Barbara dei Librai e San Salvatore in Arco. Ed è proprio in questa chiesa, Santa Maria in Grottapinta, si trovava un’icona raffigurante la Madonna della Divina Provvidenza. Da qui nasce la nota espressione “Cercà Maria pe’ Roma”, si riferisce proprio alla difficoltà di trovare quell’icona di Maria a Roma.

IL TEATRO DI POMPEO IN EPOCA ROMANA

Nel 55 a.C., fu costruito in quell’area il Teatro di Pompeo, che copriva una buona parte del Campo Marzio di allora estendendosi da Piazza del Biscione sino a Largo di Torre Argentina. All’epoca non era consentito costruire teatri in muratura, ma Pompeo fece comune costruire un tempio dedicato a Venere vincitrice. La cavea del teatro aveva il lato a est a forma di semicerchio, con l’estremità che andava a toccare l’odierna Campo De’ Fiori. Nei secoli successivi, sulla struttura del teatro sono stati costruiti i palazzi che oggi vediamo. Osservando attentamente via del Biscione si può ancora notare l’angolatura degli spalti teatrali. Il passetto del Biscione è quanto rimane di quest’imponente opera targata Impero romano.

La leggenda narra che il 9 Luglio 1796 la Madonna mosse gli occhi come se si fosse svegliata all’improvviso, aprendo e chiudendo le palpebre. Seguiva con le pupille la folla che si era riunita con gran clamore all’annuncio dell’evento. Poi improvvisamente smise richiudendo gli occhi, dando però l’impressione di aver un colorito della pelle più acceso di prima. Episodi del genere furono segnalati nelle chiese di tutta Roma. Parlando di curiosità scopriamo il perché del nome “Biscione” che già dal XV secolo indicava questa zona. Potrebbe essere legato allo stemma della famiglia Orsini che presenta la figura di un’anguilla, e che ha proprio lì un palazzo. Oppure potrebbe derivare da un’antica  un’osteria gestita da proprietari milanesi che esponevano lo stemma con il serpente della famiglia Visconti, signori di Milano dal 1277.

ROMA MEDIOEVALE: L’ARCO DEGLI ACETARI

Scopriamo uno scorcio di Roma medioevale sempre rimanendo a due passi da Campo de Fiori e Piazza Navona. Uno dei luoghi dei misteri di Roma è la corte degli Acetari, dove il tempo sembra essersi  fermato e l’atmosfera appare incantata, un tenero ricordo di come doveva essere il rione nei tempi antichi. All’Arco degli acetari sarete accompagnati da un’aurea di mistero e dal fascino del luogo. La sua bellezza deriva probabilmente dal fatto che l’area non è direttamente accessibile su strada. Bisogna infatti superare il civico 19 di via del Pellegrino ed addentrarsi tra i palazzi per scoprire l’atmosfera incantata che questo cortile è in grado di offrire. Le scalette esterne tipiche delle case medievali, i caldi intonaci ocra e la natura che si fonde perfettamente all’architettura contribuiscono a rendere questo posto ancor più pittoresco. Appare come un quadro a cielo aperto. Ma perché si chiama così?  Si pensa che derivi da ‘Acquacetosari’, detti poi ‘Acetosari’ cioè i venditori di Acqua Acetosa che presumibilmente veniva distribuita all’adiacente mercato di Campo de’ Fiori. Quest’acqua era considerata molto curativa così come viene riportato nella fontana voluta da Papa Paolo V Borghese, nei pressi della fonte a Tor di Quinto. Proprio in quel luogo potrete vedere la lapide che riporta la seguente iscrizione:

RENIBVS ET STOMACHO SPLENI IECORIQVE MEDETVR MILLE MALIS PRODEST ISTA SALVBRIS AQVA (Quest’acqua salubre cura i reni, lo stomaco, la milza, il fegato e giova ad altri mille mali).

Un’acqua apparentemente miracolosa tanto che Alessandro VII Chigi apprezzò gli dedicò una monumentale esedra in travertino, recante lo stemma dei Chigi con le sei cime e la stella. Pregevole opera architettonica da ammirare su progetto di Andrea Scacchi e Maracantonio De Rossi.


  • -

misteri di Roma Vicus Caprarius

Tags : 

MISTERI DI ROMA,VICUS CAPRARIUS AREA ARCHEOLOGICA

Proprio sotto l’incantevole barocca Fontana di Trevi potrete visitare  un intrigante sito archeologico. Provate il brivido di trovarsi a qualche metro sotto terra da un luogo iconico, di incredibile bellezza eterna dove accorrono turisti di tutto il mondo. Ed è proprio lì che troverete alcuni segreti di Roma che n pochi conoscono. Vale davvero la pena dedicare una visita alla stratificazione archeologica che si estende sotto il Rione. L’area  archeologica denominata  Vicus Caprarius , ovvero la città dell’acqua ha avuto un’accurata valorizzazione del sito archeologico che si estende, per una superficie di circa 350 mq, tra via di San Vincenzo e vicolo del Puttarello. .

Si estende a oltre nove metri di profondità rispetto all’attuale piano stradale. Fu portato alla luce grazie alle indagini archeologiche di fine millennio, tentando di ristrutturare l’ex Cinema Trevi. Proprio lì la   Soprintendenza Archeologica di Roma  scoprì  questo meraviglioso complesso edilizio di età imperiale. Un vanto di Roma nonché una importante  testimonianza del tessuto urbanistico dell’antica urbe.

Le emozioni fanno parte di Noi e possono arrivare quando si riceve un regalo molto gradito. Proprio come accade quando viviamo una fantastica giornata di divertimento magari insieme ai nostri bambini. Regalati o regala anche un cofanetto parchi divertimento con inclusa la visita di Roma con Parchi box per  scrivere una nuova pagina del libro della tua vita  lasciandoti dentro un ricordo indimenticabile.

scrivici qui e richiedi offerte per biglietti e pacchetti

L’acqua che sgorga da Fontana di Trevi deriva da un’imponente serbatoio di distribuzione, il castellum aquae dell’Acquedotto Vergine. L’acqua,  filtrando attraverso le antiche murature dell’area archeologica, continua ad alimentare le tubazioni in piombo e le vasche anche di una lussuosa residenza.

UN’AREA ARCHEOLOGICA DI INCREDIBILE BELLEZZA E TESTIMONIANZA DELL’ANTICA ROMA

Le strutture murarie rinvenute sono  caratterizzate dalla cortina in opus latericium e conservate per un elevato di circa otto metri. Sono riferibili ad un’insula, un caseggiato articolato in più unità indipendenti trasformato, alla metà del IV secolo, in una domus signorile.

Questa area archeologica è davvero unica al mondo e conserva segreti e misteri di Roma antica.  Nelle tre sezioni dell’antiquarium sono stati raccolti i reperti rinvenuti durante la campagna di scavo. Sono presenti preziosi rivestimenti in marmi policromi, raffinate decorazioni (tra cui la celebre testa di Alessandro helios) e i  spatheia. Si tratta di anfore africane per il trasporto dell’olio. Nel complesso un tesoro archeologico costituito da oltre 800 monete che testimonia le diverse fasi di utilizzo e di vita delle strutture portate alla luce.

Tutta l’insula nel corso del quinto secolo fu trasformata in residenza nobiliare. Le pareti furono decorate e le scale ricoperte con marmo. Questo perché il piano nobile svolgeva funzioni di rappresentanza della famiglia comprendente un mosaico pavimentale che ne abbelliva il pavimento.

Il Castellae Acquae aveva una capacità di circa 150.000 metri cubi d’acqua e realizzato in due stanze comunicanti. Per proteggere le pareti dall’umidità venivano usati come materiali  di rivestimento il cocciopesto e un  mix formato da laterizi e calce. In età romana, l’acqua sgorgava nel Castellum dal Vico Capriarius e usciva in seguito nelle due condotte verso il lato meridionale. Ancora oggi l’acqua penetra nell’antico serbatoio.


  • -

chiese di Roma da visitare

Tags : 

LE CHIESE DI ROMA SONO INCREDIBILI MUSEI CHE CONSERVANO LA STORIA DELLA CITTA’

Roma ha tantissimo da raccontare attraverso le sue chiese disseminate in tutta la città da visitare assolutamente. Affascinanti, ricche di mistero e segreti presenti nella capitale dai primi secoli del Cristianesimo fino al Terzo Millennio. Stiamo parlando di edifici religiosi bellissimi e più segreti che meritano un tour a parte. Credeteci non perderete il vostro tempo dedicando una intera giornata intera alle chiese durante la vostra  permanenza nella città eterna. Visitare la città in cui risiede lo Stato del  Vaticano include immergersi nella storicità stessa della chiesa. Questo proprio qui viene testimoniato dall’enorme quantità di chiese presenti nel territorio. Affascinanti e misteriose, sono come dei tesori  nascosti; scrigni che contengono all’interno  opere d’arte di incredibile bellezza.

1. SAN PIETRO
Rappresenta il centro della Cristianità: è una basilica imponente, che si affaccia sulla piazza cinta dal bellissimo colonnato ellittico del Bernini.

2. SAN LUIGI DEI FRANCESI

La Chiesa San Luigi dei Francesi è il centro di culto della comunità francese a Roma.

All’interno della chiesa è possibile ammirare quasi gratuitamente 3 opere di Caravaggio (preparatevi un bel sacchetto di monetine per accendere le luci e godere così pienamente del Caravaggio)

3. SANTA PRASSEDE
E’ situata proprio nel cuore del rione Monti ed è un esempio di chiesa bizantina a Roma. Ammirevoli i meravigliosi mosaici bizantini con fondo dorato e i mosaici risalenti al IX secolo. Questa chiesa non è molto conosciuta dai turisti quindi ha il vantaggio di essere molto tranquilla e silenziosa. Da non perdere il Sacello di San Zenone, incredibile testimonianza  della storia e dell’arte bizantine.

Le emozioni fanno parte di Noi e possono arrivare quando si riceve un regalo molto gradito. Proprio come accade quando viviamo una fantastica giornata di divertimento magari insieme ai nostri bambini. Regalati o regala anche un cofanetto parchi divertimento con inclusa la visita di Roma con Parchi box per  scrivere una nuova pagina del libro della tua vita  lasciandoti dentro un ricordo indimenticabile.

scrivici qui e richiedi offerte per biglietti e pacchetti parco+ hotel

4. SANTA MARIA SOPRA MINERVA
Un esempio raro di chiesa gotica inserita in una città totalmente barocca.

Nella chiesa riposano Santa Caterina da Siena ed il Beato Angelico. Degne di nota sono le cappelle laterali che ospitano opere di grandi artisti.

5. SANTA MARIA IN ARA COELI
Scala dell’Arcicapitolina, 12 Piazza d’Aracaeli
telefono+39 06 69763839
Situata vicino al Campidoglio, questa chiesa ha ospitato nelle sue cappelle private, le nobili famiglie romane.

Una curiosità sono le lapidi poste a terra e semicancellate dall’incessante passare dei visitatori.

Il pavimento ricorda vagamente l’Abbazia di Westminster a Londra.

6. SANTA SABINA

Forse rappresenta l’esempio più alto di chiesa romanica della Capitale.

Situata vicino al Giardino degli Aranci, questa chiesa risulta perfettamente isolata e silenziosa.

Degno di nota è sicuramente il portale d’ingresso, datato V secolo.

7. SANTA MARIA DELLA PACE
Arco della Pace, 5
La chiesa è posta in uno dei rioni più affollati di turisti. Presenta una facciata curva molto originale rispetto alle chiese tradizionali. Un elemento di rilievo è certamente il Chiostro del Bramante, in cui si svolgono mostre molto interessanti. Si trova In una traversa dietro Piazza Navona. E’ una testimonianza attiva dell’età barocca di Roma.  La facciata fu risistemata da Pietro da Cortona e l’interno conserva  le lunette con Sibille e Angeli di Raffaello per la cappella Chigi.

8. PANTHEON
Piazza della Rotonda
In epoca romana era il tempio delle divinità pagane romane, poi convertito nel VII secolo a basilica cristiana. Presenta la particolarità di essere inscrivibile in una sfera perfetta, infatti il diametro e l’altezza corrispondono (43,44 m).

Altra curiosità è il famoso foro posto sulla sommità, da cui una leggenda vuole che uscirono tutte le divinità pagane; altri sostengono che nei giorni di pioggia, non passi alcuna goccia attraverso questo foro.

9. SAN CLEMENTE

Via di San Giovanni in Laterano
Una chiesa costruita su altri 3 strati, tutti visitabili. Scendendo le prima scale, si incontra lo strato composto da una basilica paleocristiana, continuando a scendere nella storia troviamo alcune abitazioni romane e un mitreo, famoso per la prima frase in volgare latino:

“Fili de le pute, traite”.

Dopo aver visitato San Clemente, è obbligatorio visitare anche il meraviglioso chiostro nella vicina chiesa dei SS. Quattro Coronati. Di solito il chiostro è chiuso, e dovete chiedere con molta cortesia di farvi aprire alle monache all’interno.

10. DIVES IN MISERICORDIA
Largo Terzo Millennio
La chiesa è stata progettata dal famoso architetto Richard Meier, e presenta diverse vele bianche.

La curiosità di questa chiesa moderna è nel cemento impiegato per la sua costruzione: esso infatti è “autopulente” attraverso la luce solare.

11. MAUSOLEO DI SANTA COSTANZA

Via Nomentana 349
È uno tra i pochi esempi perfettamente conservati di edificio cristiano a pianta circolare. La struttura è di derivazione dai templi romani, dai ninfei e mausolei. Il mausoleo fu costruito agli inizi del IV secolo da Costantina (o Costanza), la figlia di Costantino.

12. CHIESA S. IGNAZIO DI LOYOLA

Forse la meno conosciuta, racchiude la “finta” cupola del pittore barocco Andrea Dal Pozzo. Disorienta i visitatori facendogli credere che la cupola esista davvero. Anche l’affresco della Gloria di Sant’Ignazio è tutto un gioco di prospettive e trompe d’œil tra finte architetture e figure in movimento. Meraviglie d’altri tempi  del pittore seicentesco che rendono incantevole la visita a questa chiesa.

13. CHIESA di S.PAOLO FUORI LE MURA

Fa parte del gruppo delle basiliche papali, la basilica che si trova in zona Ostiense-piramide è seconda come grandezza solo a San Pietro. ammirevoli il chiostro e il cortile con la statua di San Paolo, mentre all’interno la navata presenta i ritratti di tutti i Papi che si sono succeduti sino ad ora.

14. CHIESA di S.GIOVANNI IN LATERANO

San Giovanni in Laterano con la sua facciata imponente è un altro complesso monumentale d’eccezione. Situato all’uscita della metro A fermata San Giovanni è ben raggiungibile da ogni punto di Roma. L’Obelisco lateranense situato al centro della piazza e la Porta Santa la rendono una destinazione obbligatoria all’interno del tour romano. Per non parlare delle statue dei 12 apostoli del Borromini all’interno della meravigliosa navata centrale.

15. CHIESA di S.CARLINO ALLE QUATTRO FONTANE

Anche questa chiesa è un emblema della corrente artistica del periodo storico del Barocco.  Ideato da Francesco Borromini presenta sporgenze e rientranze, di movimenti sia sul soffitto bianco che sulla facciata.

16. CHIESA di S.TERESA D’AVILA

A pochi passi dalla stazione ferroviaria di Termini, c’è una piccola chiesa accanto alla bellissima Fontana del Mosè. Questa perla della città, architettata da Carlo Maderno, raccoglie al suo interno un pezzo unico della storia dell’arte. Si tratta dell’Estasi di Santa Teresa D’Avila eseguita tra il 1647 e il 1652 da Gian Lorenzo Bernini per la cappella Cornaro.

L’immagine della Santa che gioisce trafitta da una dardo scoccato incanta ancora oggi milioni di fedeli.

.